Nome utente:    Password:    Login automatico  

Menu Principale

Link to us
Link to us


Forum
iQuindici -> Forum -> Griffeltavla
<< Discussione precedente | Discussione successivo >>  

 LIBERATE GABRIELE TORSELLO!

Moderatori: Francesco, marta baiocchi
Autore Messaggio
moniq
23/10/06 20:51 Cita

Ospite
Riceviamo da information guerrilla e volentieri pubblichiamo:

La redazione di Information Guerrilla si unisce alla famiglia del reporter italiano Gabriele Torsello chiedendo la sua immediata liberazione. Gabriele Torsello è stato rapito in Afghanistan il 12 Ottobre, mentre si recava a Kabul. Era partito da Lashkargah nel sud del paese, dove si trova l'ospedale italiano di Emergency e viaggiava a bordo di un autobus pubblico in direzione Kabul. Nella capitale afghana non è mai arrivato. Cinque uomini armati lo hanno prelevato con la forza insieme al suo interprete afghano. I rapitori chiedono cose che non possono ottenere con il rapimento di Garbiele, anzi è vero il contrario. Il lavoro di Gabrielle Torsello in Afghanistan è stato prezioso per mantenere accesa l'attenzione sull'Afghanistan, un paese da anni sottoposto a una criminale occupazione militare straniera. Garbiele si è recato in Afghanistan per testimoniare la drammatica realtà dell'Afghanistan e aveva avuto contatti positivi con i Talebani con i quali aveva visitato un villaggio raso al suolo dalle truppe straniere. Questo rapimento non giova a coloro che vogliono la fine dell'occupazione militare e non giova soprattutto ai civili afghani e a tutte quelle persone che sono le vere vittime della guerra, spesso dimenticate dai media e dai governi occidentali. Non giova neppure all'immagine dei musulmani perché l'Islam vieta di rapire e di mancare di rispetto a una persona che è venuta in pace e in particolare durante il mese di Ramadan. Lo ha ribadito anche il noto islamista Tariq Ramadan che ha dichiarato: "Niente, niente in assoluto può giustificare i rapimenti e i sequestri di donne, bambini e uomini innocenti". Garbiele Torsello, secondo quanto dichiarato sul sito PeaceReporter, si era convertito all'Islam con il nome di Kash e aveva frequentato a Londra la moschea di Regent's Park. A rivelare questi dettagli è Nazir Ahmed primo Lord di origine pakistana a sedere nel parlamento britannico. Il barone Nazi Ahmed ha dichiarato: "Ho conosciuto 'Kash' otto anni fa, quando si è presentato a me con il suo lavoro fotografico sul Kashmir. Da subito ho apprezzato il suo occhio attento e compassionevole delle ingiustizie e del dolore di questa popolazione. Per questo ho scritto la prefazione al suo libro 'The heart of Kashmir', presentato tre anni fa alla House of Lords. Se lei mi chiede che tipo è Kash, io posso garantirle che Kash è una persona fantastica, un uomo eccezionale."
I Talebani dal canto loro hanno smentito di essere gli autori del rapimento. Questi particolari gettano un'ombra su questo rapimento, i suoi autori e i mandanti. Noi crediamo che ancora una volta l'informazione indipendente sia stata la principale vittima di questi anni di guerre imposte sotto il falso pretesto della esportazione della democrazia. Il lavoro di Gabriele Torsello serviva e serve a non farci dimenticare l'inutilità della guerra. Mettere a repentaglio la sua vita non giova a nessuno, giova solo a chi vorrebbe mantenere il buio sulla realtà dell'Afghanistan. Il nostro appello si rivolge non solo ai suoi rapitori ma anche a chiunque possa contribuire alla sua liberazione. Siamo contro la guerra e contro l'occupazione militare in Afghanistan e vorremmo che le nostre truppe tornassero a casa e per questo siamo dalla parte di Garbiele e chiediamo che venga liberato.
La redazione di Information Guerrilla, 22 ottobre 2006

Scusate il disturbo: Gabriele Torsello libero!

di Gennaro Carotenuto - Rapiscono Giuliana Sgrena, emerita compagna del collettivo del Manifesto e agiamo come un sol'uomo, ci indigniamo, denunciamo, sfiaccoliamo. Rapiscono un Gabriele Torsello qualsiasi e a nove giorni di distanza, con la vita dell'ostaggio in serio pericolo, non si vede una bandierina della pace in giro
Prima del sequestro Torsello era appena tornato da Musa Qala, distrutta dai bombardamenti della Nato

Una città sconosciuta al mondo ma ben inquadrata nel mirino dei cacciabombardieri Nato-Isaf. E' stato lì con la sua Nikon D200, ed è tornato con delle foto importanti. Musa Qala non c'era più. Al posto dei palazzi e delle case, solo degli enormi crateri. Persino l'ospedale è stato raso al suolo dai bombardieri in missione di pace e di stabilizzazione
Torna all'inizio
paolo roversi
03/11/06 12:09 Cita
Subcomandante in congedo
Utente Registrato #189
Collegato: 21/09/05 13:53
Provenienza: Terra di Nebbie e Salama da Sugo
messaggi 2228
Liberato!

Secondo le notizie da Kabul l'italiano è tornato libero. Sull'operazione viene mantenuto il massimo riserbo per garantire la completa incolumità dell'ostaggio e di chi lo ha portato in salvo.

da repubblica.it
[ Modificato 03/11/06 12:10 ]

Creare una nuova cultura non significa solo fare individualmente delle scoperte originali: significa anche e specialmente diffondere criticamente delle verità già scoperte, “socializzarle” per così dire e pertanto farle diventare basi di azioni vitali, elemento di coordinamento e di ordine intellettuale e morale

A. Gramsci
Torna all'inizio
michele porta
03/11/06 12:20 Cita

Collegato: 17/01/05 11:28
Provenienza: genova
messaggi 7026
meno male....quanto avremo pagato?

panta rei, soprattutto se lasciate il rubinetto aperto
fletto i muscoli e sono nel vuoto
Torna all'inizio
michele porta
03/11/06 12:24 Cita

Collegato: 17/01/05 11:28
Provenienza: genova
messaggi 7026
animo genovese....sempre!

panta rei, soprattutto se lasciate il rubinetto aperto
fletto i muscoli e sono nel vuoto
Torna all'inizio
paolo roversi
03/11/06 12:31 Cita
Subcomandante in congedo
Utente Registrato #189
Collegato: 21/09/05 13:53
Provenienza: Terra di Nebbie e Salama da Sugo
messaggi 2228
'na spurtà ad brogn!

Creare una nuova cultura non significa solo fare individualmente delle scoperte originali: significa anche e specialmente diffondere criticamente delle verità già scoperte, “socializzarle” per così dire e pertanto farle diventare basi di azioni vitali, elemento di coordinamento e di ordine intellettuale e morale

A. Gramsci
Torna all'inizio
michele porta
03/11/06 12:39 Cita

Collegato: 17/01/05 11:28
Provenienza: genova
messaggi 7026
eh?
son contento comunque neh?

panta rei, soprattutto se lasciate il rubinetto aperto
fletto i muscoli e sono nel vuoto
Torna all'inizio
Francesco
03/11/06 14:19 Cita


Provenienza: Venezia (diciamo dintorni)
messaggi 10236
Televideo 13.38:

Gabriele Torsello da pochi minuti si trova nei locali dell'ambasciata italiana a Kabul.
Lo hanno riferito fonti della capitale afghana.


!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

"Ognuno merita il regime che sopporta" - Ivan Tresoldi
"La libertà non si pianifica, la libertà è una pratica, una prassi giorno per giorno. Se in rete ci sono persone più libere di altre è perché praticano la libertà, non perché stanno in rete" - WM1
Torna all'inizio

Passa:     Torna all'inizio



Articoli

Lavori in corso...
totale lavori ricevuti: 1.887
con (almeno) due letture: 1.820
con una lettura: 33
in attesa di lettura: 34

Se ritieni...

... che il nostro impegno meriti un aiuto
Puoi contribuire!

fai una donazione su PayPal


Contatore
Oggi: 6 (unique:1)
Sempre: 119957693 (unique:119417522)
Record: 98670 (unique:98326)

Render time: 0.2297 second(s).