Nome utente:    Password:    Login automatico  

Menu Principale

Link to us
Link to us


Benvenuto nel sito de iQuindici - la repubblica democratica dei lettori
I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità. La partecipazione allo sviluppo dei contenuti del sito, l’inserimento di notizie od iniziative avviene in maniera spontanea dalle persone iscritte al sito. Si precisa inoltre che iQuindici non ricevono alcun compenso per le notizie qui pubblicate. Pertanto il presente sito non può essere considerato 'prodotto editoriale' ex L.62/2001. L’attività dei partecipanti avviene per adesione e nessuno ha la possibilità di vietare ad alcuno l’espressione delle proprie opinioni e delle proprie idee. L’unico responsabile circa la veridicità, la correttezza ed ogni altra conseguenza derivante dalle idee, dalle opinioni espresse e dalle iniziative proposte è l’autore del singolo intervento o dell’inserimento della notizia o della proposta. L’attività di immissione nel sistema di reti telematiche delle opere dell’ingegno presenti in questo sito e della loro comunicazione al pubblico è in ogni caso subordinata all’autorizzazione dell’autore e/o dei legittimi titolari dei diritti di utilizzazione economica protetti ai sensi della vigente disciplina in materia di diritto d’autore. I controlli sui contenuti sono relativi a quelli presenti sul sito, nessun controllo viene effettuato sui contenuti dei “link”.
Ai sensi della legge 196/2003 e del provvedimento del garante 8/5/2014 informiamo i visitatori/utenti sull'uso dei cookies su questo sito. Il sito utilizza solo: cookies 'tecnici', che non richiedono consenso, al fini di ottimizzare la navigazione, e cookies 'analitici', a fini esclusivamente statistici anonimi, da cui discende questa informativa. Non vengono utilizzati cookies 'di profilatura' né cookies di terze parti, né le informazioni raccolte sono comunicate e/o diffuse. I cookies si cancellano al termine della sessione. (QUI l'informativa dettagliata)


Giovani turchi
Cari miei,

oggi è una bella giornata a Istanbul. Una bella giornata di sole, ma anche una bella giornata di nuove speranze. Il vostro lettore sta bene, si è preso un po' d'acqua gasata, un po' di gas al peperoncino e un po' di lacrimogeni nei primi giorni; ma ora sta bene.
Ho riflettuto poco, a dire il vero, se partecipare o meno a questa resistenza. E' venuto tutto spontaneo. Forse un giorno mi fermerò a pensare come mai non mi sono messo da parte, ma non ora. Ora la piazza ha bisogno di me. Ora gli ignoranti giornalisti hanno bisogno di me. Ora io ho bisogno di me. Perché se non avessi partecipato a questa protesta non potrei, ora, guardarmi allo specchio. Ci sono dei momenti in cui la vita chiama; ecco, questo lo è stato. Come nel libro di mio nonno Luigi, nel pezzo in cui dice che il comunismo lo ha reso una persona migliore, gli ha fato un senso, altrimenti, forse, sarebbe rimasto un "mascalzone".
In un cero senso, questo ho sentito. Ma per me la chiamata non si chiama comunismo, si chiama libertà. Anche se i due termini non è detto che siano antagonisti... ma la filosofia la lascio a qualcun'altro. Per me è tempo di agire. Agire dopo aver pensato, ma non pensato troppo; ché il lungo pensiero logora la mente e debilita l'azione.
Dopo tante parole spese con i giornalisti italiani che non sapevano un emerito cazzo su quello che stava succedendo - e tutt'ora succede - qui, il minimo che potevo fare per voi è scrivervi queste due righe.

Ho scritto due articolo su quanto è successo - quanto succede - in Turchia in questi giorni. E' importante che queste "notizie" girino il più possibile per impedire che in Italia si pensi che questa è stata una manifestazione contro l'islam, o contro il divieto dell'alcool, contro l'abbattimento degli alberi. E' troppo riduttivo. Io ho scritto due pezzi e se vorrete condividerli con chi vi pare, io ve ne sarò grato.

Il primo è surreale:

http://www.oltremedianews.com/13/post/2013/06/voci-dalla-turchia-una-colpevole-innocenza.html

Il secondo è più giornalistico:

[firstlinepress.org]

Grazie in anticipo per tutto lo spam che farete , vi abbraccio.

Luca

P.S. Preparate una colletta...


Pubblicata da Francesco sabato 08 giugno 2013   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

115 autori, un solo romanzo
115 autori, un solo romanzo. Questo è In Territorio Nemico, il primo romanzo scritto con il metodo SIC, ovvero Scrittura Industriale Collettiva, sotto il coordinamento dei due ideatori, gli scrittori fiorentini Vanni Santoni e Gregorio Magini.
Tre personaggi inventati si muovono nell’Italia della guerra civile e dell’occupazione tedesca, tra l’armistizio e la liberazione, simboleggiando alcune delle possibili scelte cui si trovarono di fronte gli italiani dell’epoca. Se le loro storie, pur simboliche, sono inventate, tutto il resto è rigorosamente vero, come solo il lavoro di 115 persone può fare, partendo da aneddoti d’epoca, fino a documenti, fonti e reperti originali.

Un centoquindicesimo del lavoro è un “quindicesimo” di noi, Franco Ferrè, lettore fedele dal 2007 che proprio grazie a iQ venne a sapere del bando con cui Magini e Santoni reclutavano i potenziali SICsters nel lontano 2009.

Questo è il link al calendario del Tour di presentazioni ITN http://www.scritturacollettiva.org/blog/in-territorio-nemico-in-tour
La pagina Pinterest di ITN http://pinterest.com/minimumfax/in-territorio-nemico/


Pubblicata da Francesco venerdì 26 aprile 2013   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

Era il febbraio 2012...
quando iQuindici leggevano "WOODWAVES - Magnifiche ossessioni" di Federico Ermolli, romanzo incentrato sul mondo (per la verità non esattamente prossimo alla filosofia quindicina) degli skaters.

Quel romanzo è diventato un libro, ed è con piacere che vi invitiamo alla sua presentazione che si terrà sabato 23 marzo 2013 alle ore 18.00 al Buk Modena, festival della piccola e media editoria (info generali qui www.bukmodena.it)

Ovviamente a Modena, al foro boario di via Bono da Nonantola, 2 - sala Alberto Braglia.
L'autore dialoga con Amos Cartabia (Edizioni A.CAR)


Pubblicata da Francesco mercoledì 13 marzo 2013   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

Aggiornamenti tecnici
Sabato 23 febbraio, a causa di lavori di manutenzione del server, potremmo avere dei brevi periodi di blackout.
Torniamo eh: non piangete per noi!!!


Pubblicata da Francesco martedì 19 febbraio 2013   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

iQuindici aderiscono ed invitano ad aderire
vi invitiamo a leggere e, se condividete, ad aderire all'appello promosso da AIB, Associazione italiana biblioteche, insieme ad ANAI, ICOM, FAI e ad altre, che troverete a questa pagina: http://www.ripartiredallacultura.it/.

Con questo appello - che ha come primi firmatari Tullio De Mauro, Tomaso Montanari, Luciano Canfora, Giuliano Montaldo e Salvatore Settis e che ha già raccolto oltre 3.700 adesioni - chiediamo a chi si candida a governare l’Italia impegni concreti per il rilancio della cultura intesa come promozione della produzione creativa e della fruizione culturale, tutela e valorizzazione del patrimonio, sostegno all’istruzione, all’educazione permanente, alla ricerca scientifica, centralità della conoscenza, valorizzazione delle capacità e delle competenze.
A questa pagina trovate una prima rassegna stampa: http://www.ripartiredallacultura.it/rassegna-stampa/.

NOTA BENE: questa iniziativa è cosa diversa (anche se certamente non in contrapposizione) dalle "Primarie della cultura", di cui probabilmente avrete sentito parlare.

Per aderire come SINGOLI, occorre compilare il form presente nella pagina principale. ATTENZIONE: è necessaria la conferma attraverso il link che arriverà nella propria casella di posta elettronica.

ASSOCIAZIONI, ENTI e ORGANIZZAZIONI possono sostenere l’appello inviando una mail all’indirizzo info@ripartiredallacultura.it e impegnandosi a favorire la massima diffusione in rete e a mezzo stampa.

CANDIDATI ALLE ELEZIONI POLITICHE e REGIONALI possono sottoscrivere l’appello inviando una mail all’indirizzo info@ripartiredallacultura.it con le informazioni necessarie a rendere pubblica la loro adesione e il loro impegno per la realizzazione delle finalità dell’appello.


Pubblicata da Francesco mercoledì 23 gennaio 2013   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

Giusto mentre il mondo finiva...
La sezione Romanzi della nostra Biblioteca Copyleft, ha raggiunto la fantasmagorica cifra di 45.000 download.
La cosa non è immediatamente evidente, perchè da poco abbiamo messo temporaneamente "in congelatore" uno dei nostri libri: si tratta di un piacere ad un caro amico che ha bisogno di essere al di fuori della distribuzione gratuita per qualche tempo: il suo romanzo conta 2.973 download e certamente riprenderà ad essere scaricato alla grande quando lo rimetteremo in linea.

Visto che dopo i Maya siamo noi a dare i numeri, ne aggiungiamo qualche altro:
- Gli scritti di Inciquid sono stati scaricati 127.333 volte
- La Biblio Copyleft conta complessivamente 234.675 download
- Nel complesso abbiamo distribuito 362.008 copie

... Ed il mondo non è ancora finito! Anzi: proprio in questi giorni stiamo lavorando ad un nuovo spazio. Non voglio anticipare nulla, ma vorremmo ampliare la Biblio Copyleft ed aprirci ad un maggior confronto con chi ci legge.
Insomma: stay tuned; a meno che i Maya non abbiano solo sbagliato di poco (in fondo su 5.200 anni sarebbe ammissibile uno scarto di qualche giorno no?!) prossimamente ne leggerete delle belle!


Pubblicata da Francesco sabato 22 dicembre 2012   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

Il pugile sentimentale di Alberto Rigettini in scena a Roma
Ovvero: spiegare l'importanza del copyleft senza tanta teoria.

Nel lontano 2004 leggemmo ed apprezzammo moltissimo "Il pugile sentimentale" di Alberto Rigettini; uscì in Inciquid ed ebbe in seguito (certo non per merito nostro!) fortuna teatrale: rappresentato sia in Italia che negli USA.
Il racconto è rimasto nella nostra biblio: scaricabile e leggibile da chiunque fosse interessato.

Nel 2009 ci arriva una mail:
"Siamo degli attori professionisti. Grazie al vostro portale riusciamo a essere sempre aggiornati sulla drammaturgia contemporanea e vi contattiamo per una cortesia. Siamo interessati a mettere in scena "Il pugile sentimentale" di Alberto Rigettini pubblicato da voi all'interno della rivista inciquid#5 del 2005".
Noi ovviamente non facemmo altro che rispondere mettendo in CC Alberto e chiedendo di tenerci informati se ci fossero stati sviluppi.

Da oggi 13 fino al 18 novembre "Il pugile sentimentale" è in programma a Roma al Teatro Millelire per la regia di Marco Ghelardi, con Davide Mancini

Per saperne di più: www.re-mood.com oppure su Facebook

iQuindici, intanto, ve lo consigliano!


Pubblicata da Francesco martedì 13 novembre 2012   |   Commenti disattivati   |   invia a un amico formato stampabile

News Recenti

Vai a pagina 1 [2] 3 ... 25 26 27


News Categories


Articoli

Lavori in corso...
totale lavori ricevuti: 1.960
con (almeno) due letture: 1.869
con una lettura: 43
in attesa di lettura: 48

Se ritieni...

... che il nostro impegno meriti un aiuto
Puoi contribuire!

fai una donazione su PayPal


Contatore
Oggi: 7 (unique:3)
Sempre: 301206976 (unique:300679891)
Record: 203553 (unique:203338)

Render time: 0.1522 second(s).