inciquid@iquindici.org
<prev [Datenext>
<prev [Threadnext>

[Inciquid] INCIQUID 5

To: INCIQUID@iquindici.org
Subject: [Inciquid] INCIQUID 5
From: inciquid-admin@iquindici.org
Date: Sun, 16 Jan 2005 22:51:38 +0100
List-archive: <http://www.iquindici.org/pipermail/inciquid/>
List-help: <mailto:inciquid-request@iquindici.org?subject=help>
List-id: La newsletter de iQuindici <inciquid.iquindici.org>
List-post: <mailto:inciquid@iquindici.org>
List-subscribe: <http://www.iquindici.org/mailman/listinfo/inciquid>,<mailto:inciquid-request@iquindici.org?subject=subscribe>
List-unsubscribe: <http://www.iquindici.org/mailman/listinfo/inciquid>,<mailto:inciquid-request@iquindici.org?subject=unsubscribe>
Reply-to: inciquid@iquindici.org
Sender: inciquid-admin@iquindici.org
User-agent: Mozilla Thunderbird 1.0 (Windows/20041206)
Anche questa volta usciamo con tempi più comodi del previsto, perdonateci ma abbiamo un frullare di novità che ora vi spieghiamo. Per prima cosa, sul fronte web abbiamo cambiato il dominio: non siamo più sotto le ali della Wu Ming Foundation ma ci trovate su www.iquindici.org <http://www.iquindici.org/>. La cosa non significa assolutamente che ci siamo staccati da WM, giammai! Ci siamo solo resi più facilmente reperibili alle ricerche, e più facili da digitare! Sono cambiati anche gli indirizzi email, li trovate sulle nostre pagine con le relative spiegazioni.
Il sito però quello sì che è cambiato, eccome! Abbiamo sostituito le pagine html statiche con pagine dinamiche del software libero E107, un programma che consigliamo caldamente ai WebMaster e che anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo contribuito in qualche modo a sviluppare (traducendolo in italiano) soprattutto grazie al nostro web master Francesco (chiamatelo pure web-monster, che se lo merita!). Buona navigazione quindi, e ricordatevi che abbiamo dei forum pubblici dove potete dirci la vostra su qualsiasi argomento, compreso questo numero di INCIQUID.
Tra le mille cose che vi vogliamo segnalare c’è questa: è stato scelto sia il disegnatore (Giovanni Matteo) che il titolo per “Paperopoli”, il romanzo di Gianbattista Schieppati che uscirà la prima settimana di aprile con la Valter Casini Editore. Il romanzo ha dovuto cambiare nome in “*sPaperopoli”*, così il riferimento si capisce lo stesso, e la Disney non solo non becca una lira ma si è presa anche un bel po’ di sputi in faccia (metaforici) grazie al fatto che ne abbiamo s-Parlato :-). Si potrebbe introdurre una filosofia del “s-” per un sacco di cose che non ci vogliono far dire! Notizie più dettagliate sul romanzo le trovate qui: http://www.iquindici.org/news.php?cat.6.
Restando sulle buone nuove anche l’ultimo lavoro che abbiamo proposto “*Ferita di guerra*” di Giulia Fazzi ha trovato un editore: uscirà a settembre per Gaffi (ovviamente in /copyleft/). Nel frattempo, il “nostro” autore Guglielmo Pispisa, in attesa di veder uscire il suo romanzo “*Città perfetta*” con Einaudi Stile Libero a settembre grazie a iQuindici, ha pubblicato con Bacchilega Editore un altro romanzo dal titolo “*Multiplo*” con prefazione di Carlo Lucarelli, in /copyleft/ (bravo Guglielmo e bravo Bacchilega!). iQuindici in questo caso non c’entrano niente ma il /copyleft/ fa sempre (buona) notizia.
A proposito di editoria, tra poco manderemo una lettera aperta a tutti gli editori italiani per invitarli a riflettere sul /copyleft /e, se possibile, convincerli ad adottarlo come criterio standard per tutte le loro pubblicazioni ogni volta che è possibile e accettato dagli autori. Vedremo come la prendono. Nel frattempo, per non restare con le mani in mano, stiamo finendo di definire a livello di sito e struttura la nostra Biblioteca Copyleft, che è disponibile e crescerà. Ovvio che non potrà essere da subito piena di lavori, ma ci metteremo un po’ di cose (selezionatissime) che ci sono piaciute ma che per vari motivi non metteremo su INCIQUID, più altre che gli autori vogliono mettere in condivisione gratuita a prescindere dalla pubblicazione su carta. Gli editori italiani infatti non sono molto propensi a pubblicare qualcosa che è già scaricabile gratuitamente in rete, Lello Voce ne sa qualcosa (http://www.lellovoce.it/ ), ma noi cerchiamo di contrastarli con un’operazione culturale più ampia. Vedremo alla fine chi ha ragione.
Siamo stati un po’ /on the road/ con i nostri readings in autunno, in particolare a Massa abbiamo avuto l’onore di fare da gruppo spalla al Padre di Tutti i Readers d’Italia: Mimì Clementi, che leggeva da “L’ultimo dio” con suoni di Massimo Carozzi. Il 21 gennaio (venerdì) saremo gratissimi ospiti del Linux Club di Roma nell’ambito della “Settimana delle libertà digitali”. A marzo ci si vede a Modena e Bologna, metteremo le date sul sito.
Altra cosa: stiamo elaborando un programma per la radio. Dopo l’intervista a Fahrenheit ci siamo montati la testa e abbiamo trovato il canale perfetto per noi. Ne parleremo meglio sul prossimo numero, stay tuned.


Veniamo ai contenuti di questo numero di INCIQUID. Prima di tutto di romanzi ne presentiamo due, ché il buon materiale non manca: “*Fabula*” di Antonio Pagliaro, e “*Pork Soda*” di Gianluca Colloca. Due romanzi diversissimi per forma e contenuti. "Fabula" è un travolgente intreccio di storie, impossibile da inserire in una qualsiasi categoria di genere. C'è il mistero, ma non è un giallo; ci sono luoghi fantastici ma non è un fantasy; ci sono strani omicidi ma non è un noir. Forse è un romanzo sul tempo, o forse è un romanzo(/i) senza tempo(/i).
“Pork soda” ci porta un mondo narrato senza soluzione di continuità, una storia in cui non c'è posto per i buoni sentimenti né per qualsivoglia analisi di coscienza. Anche la punteggiatura si mette da parte per lasciare libero sfogo all'ansia e alla paura, alla frenesia del vivere, all'ironia legata a doppio filo con la violenza. Un romanzo eccezionale, adrenalinico, martellante e velocissimo.
Prosegue il secondo ed ultimo capitolo di “*Cinque*”, il nostro romanzo a puntate. Il delirio del protagonista si ingigantisce, fino a diventare una vera e propria ossessione, una fobia maniacale ai limiti della follia.
Iniziamo però il numero con quattro racconti. “*Un sogno spezzato in via Cechov*” di Ezio Tarantino, una storia “minima” di una vita ordinaria che improvvisamente si scopre non più tale. E' raccontata bene, con delle belle immagini e un buon ritmo. Poi “*Il pugile sentimentale*” di Alberto Riggettini, una storia di guantoni, cazzotti e molto altro. Un racconto scazzato, umano, /nordamericano/ ma senza strafare, ben scritto e con uno stile narrativo dissacrante ed ironico, intelligente.
Da qualche anno scrittori “stranieri” in lingua italiana stanno arricchendo il nostro panorama letterario, e anche noi abbiamo una proposta: Terumi Ojima, una ragazza giapponese che da alcuni anni vive in Italia. Il suo racconto “*Taboo*”, scritto in collaborazione con Domenico D’Arienzo, è frutto di un fantastico sincretismo tra miti mediterranei e giapponesi riscritti con una prosa tipicamente orientale.
Per chiudere, “*La bomba” *di Manuele Faconti, un racconto intenso ambientato in una Roma affamata e disperata alla fine della seconda guerra mondiale. Molto realista nelle descrizioni e con un linguaggio scarno ed essenziale. Un breve racconto di fantastoria che riesce a tenere l'attenzione dei lettori alta fino alla fine.


Questo è il link per la rivista: http://www.iquindici.org/content.php?content.35
E questa la nostra homepage www.iquindici.org <http://www.iquindici.org/>
Per iscriversi o cancellarsi alla nostra web-zine: http://www.iquindici.org/mailman/listinfo/inciquid



-- No virus found in this outgoing message. Checked by AVG Anti-Virus. Version: 7.0.300 / Virus Database: 265.6.12 - Release Date: 14/01/2005


<Prev in Thread] Current Thread [Next in Thread>
  • [Inciquid] INCIQUID 5, inciquid-admin <=
Previous by Date:  [Inciquid] Messaggio di prova, Francesco Valotto
Next by Date:  [Inciquid] INCIQUID 6, inciquid-admin
Previous by Thread:  [Inciquid] Messaggio di prova, Francesco Valotto
Next by Thread:  [Inciquid] INCIQUID 6, inciquid-admin
Indexes:  [Date] [Thread]